1. Moscow Conference

    image
  2. Rome 2017

    Rome 2017
  3. Fatima Portugal

    Fatima Portugal 2017
  4. Ask Father

    image

Suor Lucia ha meritato il Suo Eterno Riposo:

 

Ora Tocca a VOI

di Padre Nicholas Gruner, S.T.L., S.T.D. (Cand.)

Il 13 ottobre 1917 avvenne un miracolo senza precedenti:

Per quattro minuti, il sole di mezzogiorno roteò in cielo irradiando raggi di diversi colori, uno dopo l’altro. Se una persona a Fatima avesse indossato una maglietta bianca – si sarebbe colorata di rosso, di verde e di blu mentre il sole roteava in cielo. Si fermò e ricominciò per altri quattro minuti, irradiando questa volta dei colori ancora più belli. Poi si fermò di nuovo.

E ricominciò ancora. Questa volta si staccò dalla sua posizione regolare e iniziare a zigzagare in cielo. Esso “danzò” per circa 4 minuti, poi iniziò a scendere verso la terra. Sembrava che fosse arrivata la fine del mondo. Molte persone caddero in ginocchio implorando pietà a Nostro Signore. Il sole infine, tornò nella sua posizione originale in cielo.

A parte questo, avvenne un altro miracolo. Le 70.000 persone presenti all’evento, i cui vestiti erano zuppi per via della pioggia torrenziale e del tutto sporchi per essersi inginocchiati sprofondando fino alle gambe nel fango, si ritrovarono istantaneamente puliti ed asciutti. Gli scienziati affermano che ci sarebbe voluta una potenza degna di un ordigno nucleare per asciugare la gente e la terra in un istante. Eppure nessuno rimase ferito da questo repentino rilascio di energia.

Ben 70.000 persone assistettero a questo miracolo, Cattolici e gente non credente, finendo persino sulla stampa laica ed anti-Cattolica.

Dio compì il grande Miracolo del Sole per garantire al mondo la veridicità del Messaggio che la Beata Vergine Maria aveva dato ai tre poveri fanciulli di Fatima. La Madonna apparve a quei tre fanciulli tutti i mesi per sei mesi consecutivi, affidando loro gli strumenti di salvezza per tante anime e per l’ottenimento della pace in tutto il mondo.

I: Dovete Credere

Perchè siete obbligati a credere al Messaggio che la Madonna ci ha trasmesso a Fatima? Non è forse Fatima una mera “rivelazione privata”? Per rispondere a queste domande, lasciate che vi ricordi che, come prima cosa, un Cattolico è obbligato a fare ed a credere in certe cose, per poter rimanere in unione con Gesù Cristo e la Chiesa in stato di grazia. Ogni Cattolico deve per prima cosa accettare tutto ciò che è contenuto nel Deposito di Fede, come recita la professione di fede conosciuta come il Credo Attanasiano:

“Chiunque voglia essere salvato deve prima di tutto attenersi alla Fede Cattolica. Se non manterrà integra ed inviolata  questa fede, di certo perirà eternamente.”

Cosa vuol dire, quindi, mantenere la Fede Cattolica “integra ed inviolata”? Che cos’è la Fede? San Tommaso d’Aquino ci dice che la Fede è ciò che è rivelato da Dio: ovvero, tutto ciò che il Signore Onnipotente ha rivelato sia nelle Sacre Scritture che nella Tradizione Cattolica. Quella è la Fede Cattolica, e per ottenere la salvezza siamo obbligati a credervi.

Dobbiamo credere a Fatima?

Vi sono due posizioni teologiche che affermano che siamo obbligati a credere al Messaggio consegnatoci dalla Madonna a Fatima.

La prima posizione argomenta che Fatima è contenuta nelle Sacre Scritture per mezzo della profezia; pertanto ne conseguirebbe che essa è parte del Deposito della Fede e quindi siamo costretti a crederci. Questa posizione, nel clima di scetticismo ed incredibilità odierno, potrebbe sembrare estremo per alcuni, ma considerate per un momento la possibilità: Nel capitolo 12 dell’Apocalisse leggiamo della profezia di una “Donna vestita con il sole”, la quale ingaggia una battaglia con il drago.

Questa “Donna” è ovviamente la Beata Vergine, e potrebbe benissimo essere la Madonna di Fatima.

Non sto dicendo con assoluta certezza che la Donna in Apocalisse 12:1 sia la Madonna di Fatima, ma nessuno può dire con certezza che non lo sia.

Infatti, due papi hanno suggerito che sia proprio la Madonna di Fatima ad essere stata profetizzata in quel passo: Paolo VI, nella sua enciclica Signum magnum, e Giovanni Paolo II nel suo sermone del 13 maggio 2000, a Fatima. Anche se Papa Paolo VI non affermò inequivocabilmente che la Donna dell’Apocalisse 12 fosse la Madonna di Fatima,  tuttavia ne suggerì l’idea piuttosto chiaramente. Papa Giovanni Paolo II ha dato la stessa indicazione, anche se in modo più forte, quando visitò Fatima per beatificare i due defunti veggenti, Giacinta e Francesco Marto, i quali morirono poco dopo il 1917.

Ancora una volta, non sto dicendo che questa posizione sia definitiva – il Papa avrebbe dovuto fare un pronunciamento solenne, intendendo, con esso, legare la Chiesa alla sua posizione e a renderla vincolante per tutti i Cattolici. Tuttavia, non possiamo escludere del tutto questa teoria, né trattarla con indifferenza, poiché non vi sono validi argomenti contro di essa.

In entrambi i casi, dobbiamo credere a Fatima

L’altra posizione teologica che afferma che dobbiamo credere al Messaggio di Fatima, basa le proprie argomentazioni sul fatto che Fatima sia una rivelazione profetica pubblica. Questo si pone in diretto contrasto con la teoria per cui “Fatima è una rivelazione privata”, e che quindi non siamo costretti a credere al Messaggio perché le rivelazioni private, che sono per definizione inverificabili, non sono vincolanti per nessuno ad eccezione dell’individuo cui viene consegnato il messaggio.

Fatima, tuttavia, non è inverificabile, e non è un messaggio indirizzato ad un solo individuo. E’ un messaggio pubblico dato alla Chiesa intera e verificato da un miracolo pubblico e da profezie pubbliche. Il Messaggio, inoltra, afferma che le conseguenze che si avranno se si ignoreranno le richieste della Madonna di Fatima, saranno disastrose per tutti. Fatima è una rivelazione profetica pubblica, ed in quanto tale, una volta che la Chiesa l’ha esaminata e considerata degna di essere creduta, la Legge Naturale e le Sacre Scritture ci dicono cosa dobbiamo fare. San Paolo scrive in 1 Tess. 5:19-21: “Non spegnete lo Spirito. Non disprezzate le profezie. Esaminate ogni cosa e ritenete il bene”.

Il Messaggio di Fatima è una rivelazione pubblica. E’ una profezia. La Chiesa l’ha verificata e ha trovato che sia buona, pertanto siamo vincolati a crederle. Ignorare il Messaggio equivarrebbe a disprezzare le profezie, e vi sono senza dubbio delle conseguenze molto gravi per un atto del genere: nella sua famosa intervista a Padre Fuentes (vedi l’articolo “Authentic Prophetic Interview with Sister Lucy of Fatima” – Intervista Profetica autentica con Suor Lucia di Fatima – sul numero 79 del The Fatima Crusader), Suor Lucia spiega che rifiutare la verità conosciuta è un peccato contro lo Spirito Santo. Il Messaggio di Fatima, autenticato dal Miracolo del Sole, da innumerevoli casi di guarigioni e conversioni, e dalla realizzazione delle profezie, è stato testato ed è stato trovato vero. Saperlo e continuare malgrado ciò a non credervi, equivale a mettere a rischio gravissimo la vostra anima e quella di tanti altri.

II: Dovete obbedire alla Madonna di Fatima

Una volta che avete accettato e capito il Messaggio della Madonna, dovete porre la vostra conoscenza in azione, a cominciare dalle vostre vite. A Fatima la Beata Vergine Maria ci fatto delle richieste molto semplici. Ella ci ha chiesto ancora una volta di pregare almeno cinque decine del Rosario, ogni giorno. Ella ci ha chiesto di purificare le nostre vite e di smettere di offendere il Signore, “il quale è già molto offeso”. Ella ci ha chiesto di pregare e di compiere sacrifici, specialmente per i poveri peccatori e per il Santo Padre.

Il 13 ottobre 1917, mentre la folla stava assistendo al Miracolo del Sole, ai tre fanciulli vennero concesse alcune visioni, in una delle quali vi era la Madonna del Monte Carmelo, nell’atto di donarci lo scapolare marrone, indicando la Sua volontà affinché ciascuno di noi ne indossi uno. A Fatima abbiamo appreso del desiderio di Dio di praticare e promuovere la devozione al Cuore Immacolato di Maria. Abbiamo anche appreso della necessità di conoscere la verità e di mantenerla integra ed inviolata.

Il Signore sa che nei tempi in cui viviamo, è difficile vivere come veri Cattolici e mantenere salda la Nostra Fede in mezzo a così tanti errori. Come barriera contro gli errori e le tentazioni che ci circondano, la Madonna ci ha implorato di recitare il Rosario quotidianamente. In aggiunta, per via dei nostri voti battesimali (e rinnovati implicitamente con ciascuna Santa Comunione), dobbiamo mantenerci saldi nei dogmi della Tradizione della Fede Cattolica e resistere, all’estremo delle nostre capacità, ai tentativi di chiunque – sia esso sacerdote, vescovo o Papa – tenti di minare alle fondamenta o contraddire la nostra Fede Cattolica.

Il Signore ha inviato la Sua Beata Madre a Fatima a nostro beneficio, per aiutarci a salvare le nostre anime adesso e nei giorni a venire, e per offrire protezione agli innumerevoli pericolo che mettono a repentaglio la nostra salvezza eterna. Perché dobbiamo obbedire al Messaggio di Fatima? Perché vogliamo salvare le nostre anime e quelle di coloro che sono a noi cari. Perché il Messaggio della Madonna dato a Fatima è la nostra migliore e probabilmente unica speranza,  è l’unica nostra difesa contro tutti i malvagi che ci aggrediscono al giorno d’oggi. Suor Lucia riassunse molto bene questa situazione, quando disse: “… d’ora in poi dobbiamo scegliere da che parte stare. O stiamo per il Signore o stiamo per il diavolo. Non c’è altra possibilità.” Una volta che abbiamo scelto di stare dalla parte vincente, quella di Dio, dobbiamo utilizzare le armi che Egli ci ha dato per questa “battaglia finale”, come la definì Suor Lucia, le armi che la Madonna di Fatima ci ha implorato di usare.

III: Dovete diffondere il Messaggio di Fatima

Nella sua famosa intervista del 26 dicembre 1957 con Padre Fuentes (vedi “Authentic Prophetic Interview with Sister Lucy of Fatima” – Autentica intervista profetica con Suor Lucia di Fatima – sul numero 79 del The Fatima Crusader), Suor Lucia ci disse che:

“Non dovremmo aspettare che giunga da Roma, da parte del Santo Padre, un appello al mondo per fare penitenza. Né dovremmo aspettare che questo appello alla penitenza provenga dai vescovi delle nostre diocesi, o dalle congregazioni religiose. No! Nostro Signore ha già usato spesso questi mezzi ed il mondo non ha prestato attenzione. Ecco perché ora è necessario per ciascuno di noi, iniziare a riformare noi stessi spiritualmente. Ciascuna persona non deve salvare soltanto la propria anima ma anche aiutare le anime che Dio ci ha posto sul nostro cammino”.

Con quest’affermazione, Suor Lucia stava implicitamente comunicando un elemento essenziale del Terzo Segreto di Fatima. Ella ci stava avvertendo dell’apostasia che avrebbe avviluppato il mondo, mettendoci in guardia del fatto che l’apostasia sarebbe iniziata ai livelli più alti della Chiesa. Il Cardinale Ciappi, che fu teologo personale dei Papi Giovanni XXIII, Paolo VII,  Giovanni Paolo I e Giovanni Paolo II, e che aveva accesso al Terzo Segreto, disse:

“Nel Terzo Segreto viene predetto, tra le altre cose, che la grande apostasia nella Chiesa comincerà dai suoi vertici.”

Siamo nel mezzo di questa grande apostasia predetta da Nostro Signore e da San Paolo nelle Sacre Scritture (vedi 2 Tess. 2).

Stiamo vivendo ovviamente in un momento storico unico. Viviamo nell’epoca della grande apostasia, in cui “persino gli eletti saranno ingannati”, se possibile. Un gran numero dei nostri pastori hanno perso la Fede oppure soffrono di quello che Suor Lucia chiamava “disorientamento diabolico”, e dobbiamo renderci conto che non possiamo aspettare che il Papa o i vescovi o le congregazioni religiose facciano scattare l’allarme in tutto il mondo. Dobbiamo ergerci spiritualmente ed informarci autonomamente. Il Signore ci ha posto in questi tempi per una ragione, ed Egli si aspetta da noi che cooperiamo col Suo piano divino. Egli ha inviato Sua Madre a Fatima per ricordarci dei nostri obblighi.

Proprio perchè l’apostasia è così diffusa non potete cercare in tutto il clero la perfetta aderenza dottrinale, né che questi vi avvertano dei pericoli che minacciano la vostra anima. Pertanto, il modo per ottenere la salvezza è quello di misurare tutto ciò che vi viene insegnato o consigliato di fare sulla base degli standard della Fede Cattolica, e soprattutto di paragonare ogni cosa alle definizioni dogmatiche della Fede. Le definizioni dogmatiche sono infallibili, l’unica guida garantita da Dio che non potrà mai fallire, mai.

Qualunque sacerdote, vescovo, Cardinale o Pontefice può errare, ma i dogmi della fede sono scevri dall’errore. Eppure molta gente non sa neanche cosa siano queste definizioni infallibili. Essi seguono i propri pastori, alcuni dei quali deviano inconsciamente, o addirittura consapevolmente, dai dogmi definiti infallibilmente e, al contrario, insegnano l’eresia.

E’ per questo motivo che la nostra situazione attuale è così critica; coloro che capiscono questo fatto hanno un importante compito dinanzi a se. Cos’altro siamo chiamati a fare in questi tempi così straordinari? Una volta che abbiamo riconosciuto la pericolosa situazioni in cui ci troviamo, ed una volta che ci siamo profondamente educati alle verità della Fede Cattolica, siamo chiamati ad agire. Ricordate ciò che disse Suor Lucia: “Ciascuna persona deve salvare non solo la propria anima ma anche aiutare le anime che il Signore ci ha posto sul nostro cammino”.

Da dove inizare?

La prima cosa che dobbiamo fare è cercare di ottenere la nostra santificazione. Dobbiamo cercare di divenire santi. “Siate dunque perfetti come il Padre dei Cieli è perfetto” disse Gesù. Comportandoci bene, le nostre vite influenzeranno in meglio gli altri. Non è necessario che facciate cose al di fuori delle vostre capacità o dei vostri talenti. Non ci vuole molto a diventare un apostolo della Madonna, bisogna solo amare il Signore con tutto il nostro cuore, la nostra mente e la nostra forza ed  amare Sua Madre Santissima, la Beata Vergine Maria; ed desiderare di salvare anime.

Dedicate voi stessi al Suo servizio e chiedeteLe ogni giorno ed in qualsiasi momento di essere la vostra guida. Sembra che ovunque si volga il nostro sguardo, non vi siano altro che i risultati del rifiuto di Dio e del disprezzo della verità. Vediamo come la famiglia sia stata severamente attaccata dalla nostra società – per via dei divorzi legalizzati, della contraccezione, dell’aborto, dell’adulterio, ecc. Assistiamo inoltre all’oramai quasi totale collasso della morale e della società stessa. Siamo devastati dalle condizioni in cui versa il nostro mondo, eppure ci sentiamo impotenti di fronte ad esse. Ma possiamo fare qualcosa per risolvere il problema. Possiamo aiutare a sanare le nostre famiglie ed il nostro paese. Possiamo essere gli strumenti di salvezza e felicità eterna per molte anime. Potemmo realizzare così tanto se solo ci volgessimo alla Madonna, se solo ascoltassimo al Suo Messaggio e lo mettessimo in pratica.

E’ vitale capire che siamo sull’orlo di un abisso, e che innumerevoli anime sono in bilico, tra cui, indubbiamente, anche persone di vostra conoscenza. La Madonna di Fatima ha mostrato ai tre fanciulli una visione dell’inferno: “dove vanno le anime dei poveri peccatori”, una visione che li terrorizzò a tal punto che si dedicarono, con ancor più fervore, nell’opera di salvezza delle anime. Nessun sacrificio o penitenza era troppo grande per questi tre fanciulli. Se dei bambini sono capaci di sacrificarsi così tanto per l’eterno benessere degli altri, non dovremmo cercare di fare la stessa cosa?

Cominciate adesso!

Iniziate con la vostra stessa famiglia, i vostri amici e i vostri vicini. Dite loro della Fede e del profondo Messaggio che la Beata Madre di Dio ci ha rivelato a Fatima. Forse molti di loro non vi ascolteranno, ma non potete valutare il valore del seme che avrete piantato. E che conosciate poche persone o migliaia, il vostro tentativo di diffondere la Fede ed il Messaggio non sarà stato in vano.

Ricordatevi che erano presenti solo 3 fanciulli alla prima apparizione della Madonna. Giacinta, mossa da una grazia speciale, lo disse a sua madre, e la parola cominciò a diffondersi, così che all’apparizione di giugno erano presenti 50 persone. Queste 50 persone lo dissero ai loro amici, e così all’apparizione di luglio vennero 5000 persone. Queste persone a loro volta influenzarono altre 15.000 a venire in agosto, che ne portarono 30.000 a settembre. Infine, ad ottobre, 70.000 persone assistettero al Miracolo del Sole, grazie a quel primo gruppo di 50. 70.000 persone vennero ad ottobre, malgrado la violenza degli elementi e malgrado l’opposizione del governo, della stampa e persino di parte del clero. Come aveva scelto Dio di pubblicizzare l’evento? Per mezzo del passaparola.

Ciascuno di noi ha talenti ed opportunità 
donategli dal Signore

Il Signore ha donato dei talenti e delle risorse particolari a ciascuno di noi, siano esse intellettuali, finanziarie o semplicemente gli strumenti per farci ascoltare dagli altri, e si aspetta che noi li usiamo in Suo onore e gloria. Potete utilizzare tutte le risorse che avete per diffondere il Messaggio. Dio vi ha concesso la grazia di ricevere questo Messaggio. In cambio, Egli chiede che voi usiate i doni che Egli vi ha donato, e che in carità voi passiate la vostra conoscenza ad altri.

L’Azione Cattolica, ovvero le opere “sostenute e promosse principalmente dai Laici Cattolici” per la promozione del Regno di Dio e del benessere del Suo popolo, sono stati benedetti ed incoraggiati dai Papi, tra cui Papa San Pio X, il quale affermò che “in tutte le epoche [l’Azione Cattolica] è giunta in aiuto della Chiesa, e la Chiesa ha sempre apprezzato e benedetto tale aiuto, usandolo in molti modi, secondo l’esigenze dell’epoca.”1

E’ giunto il tempo per l’Azione Cattolica. Le “esigenze dell’epoca” lo richiedono. Per iniziarla, non possiamo aspettare che l’appello provenga dalla gerarchia della Chiesa di Roma, dalle congregazioni religiose o dai nostri vescovi locali.

Per coloro di voi che sentono il richiamo di Dio – ovvero, se capite che gli obblighi descritti in quest’articolo sono per voi vincolanti…

Dio vi sta chiedendo di usare i vostri talenti adesso!

  1. Inginocchiatevi nella riservatezza della vostra stanza e dedicate voi stessi al Cuore Immacolato di Maria, dicendo: “Tutto ciò che sono, tutto ciò che ho è Vostro, O Beata Vergine Maria”.

  2. Potete formalmente dedicare voi stessi, tramite la lettura ed il compimento dell’Atto di Consacrazione a Nostra Signora, insegnatoci da San Louis de Montfort (Faccia click qui  per ottenere una copia di questo libro di preghiera e di consacrazione).

  3.  Impegnatevi ad essere un Ambasciatore di Gesù e Maria. (Vedi "Fatima, Faith and Fidelity in Action …" – Fatima, Fede e Fedeltà in azione… – sul numero 79 del The Fatima Crusader; vedi"Ambassador Promise" – La promessa per l’ambasciatore – in The Fatima Crusader numero 78 oppure richieda gratuitamente il suo modulo di impegno dal The Fatima Center. Faccia click qui per ottenere gli indirizzi.)

  4. Informatevi sempre di più su Fatima, per essere in grado di spiegarla, difenderla e promuoverla. Leggete i libri e gli opuscoli più recenti e fondati, riguardo a Fatima. (Vedi l’opuscolo: "Be a Messenger of Truth & Hope!"  – Sii un messaggero di Verità e Speranza – ed i libri elencati più sotto.)

  5. Leggete numero 79e quelli precedenti del The Fatima Crusader, dalla prima all’ultima pagina. (Vedi  "Our Lady Online" – La Madonna online – e"Keep the Fatima Message Alive" – Mantenete vivo il Messaggio di Fatima – su come ottenere i numeri arretrati o leggerli su internet:www.fatimacrusader.com.)

  6. Visitate il nostro sito internet (www.fatima.org) per 15 o 30 minuti al giorno, per tenervi informato e per nutrire spiritualmente la vostra anima. 

  7. Recitate almeno cinque decine del rosario tutti i giorni.

  8. Praticate i Primi Cinque Sabati in spirito di riparazione per il Cuore Immacolato. Come fare è spiegato nel nostro opuscolo, The Magnificent Promise for the Five First Saturdays (“La magnifica promessa per i Primi Cinque Sabati”). (Vedi "Be a Messenger of Truth & Hope!" – Sii un Messaggero di Veritù e Speranza.)

  9. Unitevi al gruppo dei volontari della Madonna (vedi come in "Fatima, Faith and Fidelity in Action …" e "Our Lady Needs Your Help NOW!" – La Madonna ha bisogno del tuo aiuto ADESSO!).

  10. Ordinate il set di audio cassette dei discorsi di famosi esperti di Fatima intervenuti alla nostro recente Conferenza degli Ambasciatori di Gesù e Maria. (per informazioni, faccia click qui.)

  11. Aiutateci a mantenerla informata. Aiutate il Fatima Center a pagare le sue tante spese di spedizione del The Fatima Crusader e di tutte le altre pubblicazioni gratuite, in tutto il mondo, inviando una donazione generosa. Per effettuare un’offerta deducibile dalle tasse, vedi http://fatimashoppe.org/sub-category.asp?CID=5

La Madonna vi sta aspettando. Vi sono molti modi con cui potete aiutarLa ad ottenere il compimento delle Sue urgenti richieste di Fatima.

Vi prego, non fateLa aspettare troppo a lungo. Il tempo scarseggia.

Che Il Signore vi Benedica.

Note: 

1. Il Fermo Proposito (§8), 11 giugno 1905.