1. Moscow Conference

    image
  2. Rome 2017

    Rome 2017
  3. Fatima Portugal

    Fatima Portugal 2017
  4. Ask Father

    image

Le Armi Del Cielo (I)


Per grazia di Dio Onnipotente e per intercessione della Nostra Beata Signora e dei Santi, all'uomo sono state date armi potenti con le quali raggiungere la salvezza e che lo proteggono dalle "insidie e malvagità del demonio". Fra queste armi l'onore del primo posto spetta naturalmente ai Sette Sacramenti, istituiti da Nostro Signore Gesù Cristo e amministrati dalla Sua Santa Chiesa Cattolica. In aggiunta, e complementari ai Sacramenti, il Cielo ha anche provvisto l'umanità di alcune benefiche preghiere, pratiche e sacramentali per mezzo dei quali è possibile aumentare la virtù e possono essere scongiurati i pericoli per la Fede e la morale.

A Fatima la Madre di Dio ha enfatizzato l'importanza vitale della recita quotidiana del Rosario e manifestato il Suo desiderio che tutti i Cattolici portino lo Scapolare Marrone come segno visibile della loro devozione. Queste due grandi devozioni di Fatima sono legate indissolubilmente a quelle dei Cinque Primi Sabati (che Nostra Signora istituì a Pontevedra, Spagna nel 1925) e alle Sette Preghiere di Fatima che sono tradizionalmente associate alle Sue Apparizioni.

rosary1.jpg - 7.2 K

Il Santissimo Rosario

Nella Chiesa il Santissimo Rosario è stato venerato per molti secoli. In un senso profondo, esso è un compendio della Fede Cristiana nel linguaggio e nelle preghiere ispirate dalla Bibbia. Papa Pio X scrisse che "fra tutte le devozioni approvate dalla Chiesa, nessuna è stata favorita da così tanti miracoli come quella al Santissimo Rosario".

Si dice tradizionalmente che il Rosario abbia avuto origine da San Domenico, un monaco spagnolo del tredicesimo secolo che fondò l'Ordine dei Predicatori (più comunemente conosciuti come Domenicani) e che fu un predicatore energico contro l'eresia. Una notte, mentre era immerso nella preghiera, gli apparve Nostra Signora con un Rosario nelle mani che gli disse: "Sii felice Domenico perché il rimedio per il male che tu ricerchi sarà la meditazione sulla vita, sulla morte e sulla gloria di Mio Figlio, insieme alla recitazione della salutazione angelica (Ave Maria) per mezzo della quale fu annunciato al mondo il mistero della redenzione. Questa devozione che tu vai predicando energicamente, è la pratica più cara a Me e a Mio Figlio. I fedeli ne otterranno immensi vantaggi e Io sarò sempre pronta a esaudire i loro desideri. Questo è il dono prezioso che lascio a te e ai tuoi figli spirituali".

Attraverso i secoli ispirato dagli insegnamenti di San Domenico e dei suoi seguaci, in particolare, dal Beato Alain de Roche e da San Luigi di Montford, il Santo Rosario divenne la più amata e la più popolare di tutte le devozioni cattoliche ed è da lungo tempo associato a innumerevoli miracoli di guarigione e di Fede.

A proposito dell'apparizione a Fatima di Nostra Signora (quando Essa Stessa si definì la Signora del Rosario) Frère Michel de la Sainte Trinité ha scritto che "se Essa volle apparire nella Cova da Iria tenendo (il Rosario) fra le mani.... ciò avvenne per dimostrarci che esso è il mezzo più sicuro, perché il più semplice e umile, per vincere il Suo Cuore e ottenere la Sua Grazia".


Le quindici promesse del Rosario
Suor Lucia parla del Rosario


scap2.jpg - 8.0 K

Lo Scapolare Marrone del Monte Carmelo

Lo Scapolare Marrone è un sacramentale, uno dei molti oggetti caratterizzati o benedetti dalla Chiesa per ispirare devozione e aumentare la santità. L'Ordine dei Carmelitani al quale lo Scapolare appartiene ha avuto origine dal Monte Carmelo in Terra Santa e lo stesso Scapolare è una copia in miniatura dell'abito che i monaci indossavano come segno della loro vocazione e devozione.

Lo Scapolare consiste in due piccoli lembi di lana marrone uniti da una stringa e portati sulle spalle. Lo Scapolare deve essere marrone, di forma rettangolare e fatto al cento per cento con lana di agnello (simbolo di Gesù, l'Agnello di Dio). Le stringhe che uniscono i lembi di lana possono essere di vari colori e materiali e i disegni sono facoltativi. Lo Scapolare deve comunque essere indossato sulle spalle, una parte davanti e una dietro.

La devozione dello Scapolare nacque il 16 luglio 1251 quando la Nostra Beata Madre apparve a San Simone Stock, padre generalizio dell'Ordine dei Carmelitani come risposta alle sue sincere preghiere di assistenza. Mostrandogli lo Scapolare Nostra Signora disse:

"Prendi questo Scapolare. Chiunque muoia indossandolo non patirà il fuoco dell'inferno. Esso sarà simbolo di salvezza, protezione dai pericoli e promessa di pace."

Questa grande promessa fu ulteriormente magnificata circa ottanta anni dopo quando la Regina del Cielo apparve a Jacques Duèze (poi Papa Giovanni XXII) e gli disse che "coloro che sono stati investiti con questo Santo Abito saranno tolti dal Purgatorio il primo Sabato dopo la loro morte". Questa grande ulteriore promessa relativa allo Scapolare è chiamata Privilegio Sabatino (del Sabato) e si basa su un decreto emesso da Giovanni XXII nel 1322 (e confermato quattrocento anni più tardi da Papa Paolo V). Nel nostro secolo, Papa Benedetto XV come segno della sua approvazione, concesse un'indulgenza di cinquecento giorni ogni volta che lo Scapolare veniva baciato.

In sostanza lo Scapolare è una preghiera con la quale Nostra Signora ci conduce più vicino al Sacro Cuore del Suo Divino Figlio. Per più di settecento anni, le promesse dello Scapolare si sono dimostrate teologicamente valide e confermate da miracoli che il Beato Claudio de la Colombière ha definito "più numerosi e autentici" di ogni altra devozione sacra.


Articoli Collegati: